Una guida completa alla legge del Quebec 25

La legge 25 del Quebec, precedentemente nota come Bill 64, segna un cambiamento significativo nell’approccio della provincia alla privacy dei dati. Promulgata dall’Assemblea nazionale del Quebec nel settembre 2021, la legislazione mira a modernizzare le normative sulla privacy e a rafforzare la protezione dei dati personali detenuti dalle organizzazioni del settore privato e dagli enti del settore pubblico.

Con la legge 25 che introduce nuovi obblighi e requisiti di conformità per le aziende che operano in Quebec o che servono i suoi residenti, daremo un’occhiata alle sue caratteristiche principali e alle sue implicazioni per tali organizzazioni.

Comprendere la legge del Quebec 25

La legge 25 del Quebec è una revisione completa della legislazione sulla privacy della provincia, progettata per allinearsi alle tendenze digitali emergenti e agli standard globali sulla privacy. Introdotta in risposta alle crescenti preoccupazioni sulla privacy e la sicurezza dei dati, la legge 25 cerca di migliorare il controllo degli individui sulle proprie informazioni personali, imponendo al contempo una maggiore responsabilità alle organizzazioni che gestiscono dati sensibili.

Con il suo approccio poliedrico alla protezione dei dati, la legge 25 stabilisce un quadro rigido per la governance della privacy, che comprende la gestione del consenso, i diritti degli interessati, le notifiche di violazione e molto altro.

Ambito di applicazione e applicabilità

La legge getta un’ampia rete, che copre sia gli enti pubblici che quelli privati che operano all’interno e all’esterno dei confini del Quebec. Le sue disposizioni si applicano alle aziende di tutte le dimensioni e settori, comprese le società, le organizzazioni non profit e le agenzie governative, in breve, chiunque raccolga, utilizzi o conservi informazioni personali dei residenti del Quebec.

L’ampio ambito di applicazione della legge 25 sottolinea l’attenzione della provincia sulla salvaguardia dei diritti alla privacy degli individui e sulla promozione della fiducia nell’arena digitale. Indipendentemente dal fatto che un’azienda abbia una presenza fisica in Quebec o si limiti a servire i suoi residenti, il rispetto della legge 25 è obbligatorio, con sanzioni e danni alla reputazione che attendono qualsiasi organizzazione che non rispetti le sue normative.

Le principali disposizioni della legge 25

Gestione del consenso

Uno dei principi fondamentali della Legge 25 è il consenso esplicito per la raccolta e il trattamento dei dati personali. Analogamente alle normative globali sulla privacy come il GDPR, la legge 25 richiede alle aziende di ottenere un consenso chiaro e informato da parte delle persone prima di raccogliere le loro informazioni personali. Ciò include l’ottenimento del consenso per le tecnologie di tracciamento come i cookie e gli indirizzi IP ed e-mail, garantendo agli utenti un controllo molto maggiore sui propri dati.

Nomina dei Responsabili della Privacy

Per garantire la conformità alla Legge 25, le organizzazioni sono tenute a nominare un responsabile della privacy designato responsabile della supervisione di tutte le questioni relative alla privacy. Questa persona svolge un ruolo fondamentale nell’implementazione delle politiche sulla privacy, nella conduzione di valutazioni dell’impatto sulla privacy, nella gestione degli incidenti di violazione dei dati e nei contatti con le autorità di regolamentazione.

Privacy fin dalla progettazione

La legge 25 sostiene i principi della Privacy by Design, esortando le organizzazioni a incorporare considerazioni sulla privacy nei loro prodotti, servizi e processi aziendali fin dall’inizio. Dando priorità alla privacy e alla protezione dei dati in ogni fase dello sviluppo, le aziende possono ridurre al minimo il rischio di violazioni della privacy e aumentare la fiducia degli utenti.

Strategie e protocolli per le violazioni dei dati

Oltre a regolamentare le pratiche di raccolta e archiviazione dei dati, il PDPL delinea protocolli specifici per la gestione delle violazioni dei dati. Le organizzazioni sono tenute a informare tempestivamente sia le autorità di regolamentazione che le persone interessate, in particolare nei casi in cui vi sia un potenziale danno, sottolineando l’importanza della trasparenza e della responsabilità.

Diritti dell'interessato

La legge conferisce alle persone una serie definitiva di diritti dell’interessato, consentendo loro di esercitare un maggiore controllo sulle proprie informazioni personali. Ciò include il diritto di essere informati, di accedere, rettificare e cancellare i dati, nonché il diritto di revocare il consenso. Inoltre, gli individui hanno il diritto alla portabilità dei dati, consentendo loro di trasferire i propri dati a un’altra organizzazione in un formato leggibile. In questo modo, la legge 25 promuove la trasparenza, la responsabilità e il coinvolgimento degli utenti nelle attività di trattamento dei dati.

Notifiche di violazione

In caso di violazione dei dati, le organizzazioni soggette alla legge 25 sono tenute a notificarlo tempestivamente alla Commission d’accès à l’information du Québec (CAI). Tale notifica deve includere dettagli completi della violazione, il suo impatto sulle persone interessate e le misure correttive adottate per mitigare il rischio. Implementando notifiche rapide di violazione, le organizzazioni dimostrano il loro impegno per la trasparenza e la responsabilità, che si spera risuoneranno con le parti interessate.

Politiche sulla privacy e trasferimenti internazionali di dati

La legge 25 impone politiche sulla privacy chiare e concise che rivelano le finalità della raccolta dei dati, i diritti di accesso, le divulgazioni di terze parti e i trasferimenti internazionali di dati. Le organizzazioni devono valutare l’impatto dei trasferimenti internazionali di dati sui diritti alla privacy e garantire livelli di protezione comparabili per i dati trasferiti. Inoltre, le aziende che raccolgono informazioni di identificazione personale tramite i cookie devono fornire istruzioni chiare sull’opt-out, migliorando la trasparenza e la scelta dell’utente nel ciclo di trattamento dei dati.

Sfide e sanzioni per la conformità

Raggiungere la conformità alla Legge 25 pone sfide significative per le organizzazioni, che richiedono misure e risorse complete per soddisfare i suoi complessi requisiti. Il mancato rispetto della legge può comportare gravi sanzioni, tra cui multe fino a 10 milioni di dollari canadesi o il 2% del fatturato globale per le aziende.

Le multe individuali vanno da $ 5,000 a $ 100,000 CAD, con sanzioni crescenti per reati ripetuti e gravi violazioni. Per evitare sanzioni normative e danni alla reputazione, le organizzazioni dovranno dare priorità alla conformità alla Legge 25 e investire in strategie di gestione della privacy adatte allo scopo.

Legge 25 contro PIPEDA

Mentre il Canada ha una legislazione federale sulla privacy sotto forma di PIPEDA (The Personal Information Protection and Electronic Documents Act), la legge 25 del Quebec differisce nell’ambito di applicazione e nelle linee guida per la gestione del consenso. Il PIPEDA può essere applicato a livello nazionale, tuttavia, i requisiti di consenso più severi della legge 25 e l’enfasi sulla riservatezza lo distinguono fondamentalmente. Ai sensi della legge 25, le aziende devono disattivare i cookie di tracciamento per impostazione predefinita e implementare il massimo livello di riservatezza, in linea con le leggi globali sulla privacy dei dati come il GDPR.

CookieHub: Mantenere la tua azienda conforme alla legge 25 con facilità

Rimanere conformi alle intricate disposizioni della legge 25 sarà sicuramente una sfida per molte aziende. Detto questo, le soluzioni di conformità dei cookie come CookieHub rendono il processo molto più semplice.

Sfruttando le funzionalità avanzate di CookieHub per la gestione del consenso, le aziende possono semplificare i loro sforzi di conformità, migliorare la trasparenza degli utenti e dimostrare un impegno per la protezione dei dati. Se Law 25 punta a infondere fiducia nell’arena digitale, ha un potente alleato in CookieHub.

Per saperne di più su CookieHub e su come la nostra piattaforma di gestione del consenso facile da usare può mantenere conforme il tuo sito web, puoi contattarci qui.